Epagnuel Breton

L'Epagneul Breton è una razza di cani di origine francese, riconosciuta dalla dalla FCI.

Nel 1387 il conte Gastone Phoebus, nel suo famoso "Livre de la chasse", ritiene questo cane originario della Spagna, da cui il nome "Epagneul", che poi in Inghilterra si è trasformato in "Spaniel".
La sua prima apparizione ad una mostra canina avvenne però nel 1892 e verso gli anni trenta comincia ad avere grande successo in tutti i paesi.Mentre generalmente i cani da ferma inglesi, i Pointer e i Setter, vengono utilizzati per far alzare la selvaggina e i Retriever e gli Spaniel la localizzano e la riportano, l'Epagneul compie tutto da solo. Anche se c'è chi ritiene che questo cane sia nato e si sia sviluppato in Francia e che il nome derivi dal verbo ESPANIRS, che in francese significa accucciarsi, e chi pensa che sia il risultato di incroci di Setter bianco arancio con altri cani francesi, verosimilmente il nome Epagneul denota una origine comune spagnola con gli Spaniel inglesi.

...continua...http://it.wikipedia.org/wiki/Epagneul_Breton

L'Erdelyi Kopò Segugio della Transilvania (detto anche segugio ungherese o segugio delle sette contrade), è un cane da caccia di origine ungherese.

Si tratta di una razza ungherese molto vecchia, il cui sviluppo è stato influenzato dalle condizioni climatiche, la natura dell'ambiente e le modalità di caccia. Visse il suo periodo fausto nel Medioevo, all'epoca dove l'Erdélyi Kopó era il cane da caccia preferito della nobilta. Poi, a causa dello sviluppo dell'agricoltura e della silvicoltura, la sua utilizzazione fu respinta nei monti e nelle foreste inaccessibili dei Carpazi. Questo mentre, a causa della natura molto variabile dell'ambiente, si formarono due varietà dell'Erdélyi Kopó, il grande ed il piccolo cane della Transilvania. Le due varietà furono tenute sempre insieme. All'origine, il grande segugio ungherese era utilizzato per la caccia alla grossa selvaggina, anticamente al bufalo, più tardi all'orso, al cinghiale ed alla lince; il piccolo era utilizzato per la caccia alla piccola selvaggina (volpe, lepre) nei campi, come per la caccia al camoscio nelle regioni rocciose. All'inizio del ventesimo secolo, il segugio della Transilvania era quasi estinto. La tutela decisa della razza fu ripresa nel 1968 e, oggi, esiste un numero importante di cani della grande varieta in Ungheria e nelle regioni attigue della Romania.

...continua...http://it.wikipedia.org/wiki/Erdelyi_kop%C3%B2

torna indietro